Ultima modifica: 30 Dic 2015
Istituto Comprensivo Statale Masaccio > Regolamenti > Regolamento Scuola ad indirizzo Musicale

Regolamento Scuola ad indirizzo Musicale

Art. 1
La Scuola ad indirizzo musicale istituita presso l’I.C. Masaccio prevede l’insegnamento dei seguenti strumenti: flauto traverso, pianoforte, chitarra classica e percussioni.

Art. 2
Gli studenti che all’atto dell’iscrizione alla prima classe della Scuola Secondaria di I grado avranno richiesto l’indirizzo Musicale dovranno sostenere una prova attitudinale tramite la quale verrà formata una graduatoria di merito.
La Commissione esaminatrice sarà costituita dal Dirigente Scolastico e dai docenti di strumento in servizio nell’Istituto.
La prova attitudinale comprende un test scritto e un colloquio (che dovrà svolgersi alla presenza del genitore).
Lo strumento da assegnare a ogni alunno sarà determinato dalla Commissione tenendo conto di:
• predisposizione e attitudine dell’alunno nei confronti dello stesso;
• equa distribuzione degli alunni fra le quattro classi strumentali;
• preferenza dell’alunno verso un particolare strumento musicale.
Gli alunni devono fare presente al momento dell’iscrizione eventuali problemi che impediscano l’utilizzo di uno o più strumenti (es. apparecchi dentali) e l’eventuale possesso di uno strumento.
L’alunno avrà 7 giorni di tempo dalla pubblicazione della graduatoria per l’accettazione; in caso di rifiuto sarà depennato dalla graduatoria e nel caso in cui, in seguito, si dovesse liberare un posto in una classe di Strumento si scorrerà la stessa partendo dal primo degli esclusi.
La commissione assegnerà gli strumenti fino alla copertura dei posti disponibili.
Il giudizio della commissione è insindacabile e l’iscrizione al corso musicale ne comporta l’incondizionata accettazione.
Una volta ammessi alla Scuola Musicale agli alunni non è consentito per nessun motivo revocare l’iscrizione.

Art. 3
Il Corso prevede 2 ore di lezione settimanali in orario pomeridiano: una individuale di strumento specifico comprensiva di teoria musicale e pratica strumentale, l’altra di laboratorio d’orchestra per le classi seconde e terze, di solfeggio per le prime.
Al fine di consentire la migliore qualità possibile del repertorio dell’orchestra in prossimità di concerti di particolare rilevanza, i docenti potranno concordare con gli alunni delle prove supplementari.
Art. 4
E’ istituita dall’anno scolastico 2009/2010 l’Orchestra “Masaccio” composta dagli alunni delle classi seconde e terze che frequentano la Scuola ad indirizzo musicale; l’orchestra, la cui direzione è affidata a un docente di strumento, si esibisce in occasione dei saggi di fine anno e di eventi e spettacoli organizzati nel territorio. Il Consiglio di Istituto ha deliberato che dell’Orchestra “Masaccio” possano fare parte anche gli ex-allievi della Scuola ad indirizzo musicale.

Art. 5
Il Corso inizierà il primo giorno di scuola con orario provvisorio e nella prima settimana sarà fissato un incontro con i genitori per stabilire l’orario definitivo. Occorre ricordare che la frequenza del corso è completamente gratuita. Il corso di strumento è, infatti, una disciplina come tutte le altre (italiano, storia, geografia, matematica ecc.) e gli insegnanti, diplomati nei Conservatori di Musica e abilitati allo specifico insegnamento, fanno parte stabilmente della dotazione organica dell’Istituto.

Art. 6
Si chiarisce che il corso musicale, facendo parte del curricolo scolastico, è materia OBBLIGATORIA e come tale non consente il ritiro dalla frequentazione della stessa durante il triennio.

Art. 7
Dopo 5 assenze continuative (non dovute a malattia) viene inviata lettera alla famiglia finalizzata a un approfondimento complessivo della situazione.

Art. 8
Nel caso in cui il consiglio di classe disponga per l’alunno la non ammissione alla classe successiva, si valutano le seguenti variabili:
a) se l’alunno ha frequentato regolarmente le attività musicali rimane all’interno dello stesso corso, salvo diversa richiesta della famiglia o orientamento alternativo del consiglio di classe;
b) se l’alunno ha frequentato in modo del tutto irregolare le attività musicali il consiglio di classe può prendere in esame la possibilità di esclusione dal corso musicale.

Art. 9
Le assenze dalle ore pomeridiane devono essere giustificate il mattino successivo all’insegnante della prima ora (valido sia per teoria e solfeggio/musica d’insieme e strumento). Per eventuali entrate e/o uscite anticipate vale il regolamento generale di Istituto. Se si è stati assenti anche il mattino è sufficiente una sola giustificazione per tutta la giornata.

Art. 10
Nel caso di assenze brevi del docente di strumento, l’insegnante stesso avvertirà le famiglie degli alunni interessati circa le modalità di recupero delle lezioni.

Art. 11
Il programma del corso musicale in ottemperanza al D.M. 201/99 prevede, nel corso dell’esame conclusivo, una prova di valutazione delle competenze raggiunte nel triennio.